Home TvSerie tv“The L Word: Generation Q”: su Sky il sequel della famosa serie LGBTQ+

“The L Word: Generation Q”: su Sky il sequel della famosa serie LGBTQ+

Arriva l’11 maggio su Sky Atlantic e NOW TV il revival di “The L Word”

Foto: "The L Word: Q generation"

08 Maggio 2020 | 15:40 di Valentina Barzaghi

Sono trascorsi più di dieci anni da quando “The L Word”, la famosa serie LGBTQ+ Showtime andata in onda dal 2004 al 2009, ha lasciato il palinsesto televisivo. Ora torna con un sequel dal titolo “The L Word: Generation Q” che debutta su Sky Atlantic e Now Tv l’11 maggio alle ore 21.15.

Il revival è stato scritto da Marja-Lewis Ryan (“The Four Faced Liar”) con l’aiuto della creatrice della serie Ilene Chaiken, ora in veste di produttrice esecutiva. Oltre a lei, dell’originale televisivo ritroviamo le interpreti Jennifer Beals, Katherine Moennig e Leisha Hailey.

La serie è ambientata ancora una volta a Los Angeles e riprende la storia di Bette Porter (Jennifer Beals), che questa volta è in corsa per diventare il nuovo sindaco della città, della parrucchiera di successo Shane (Katherine Moennig) e della giornalista Alice Pieszecki (Leisha Hailey). Le tre sono affiancate da una nuove serie di personaggi come la manager Dani (Arienne Mandi) o la produttrice televisiva Sophie (Rosanny Zayas).

La vita di ogni personaggio rimane al centro dell’intrigante racconto, tra amori, sessualità e desiderio di successo professionale.

“The L Word: Generation Q” conferma la capacità d’intrattenere grazie a una serie di protagoniste memorabili e all’originalità con cui affronta tematiche di scottante attualità.