Home TvSerie tv“Un volto, due destini”: su Sky la miniserie con Mark Ruffalo

“Un volto, due destini”: su Sky la miniserie con Mark Ruffalo

Diretta da Derek Cianfrance e interpretata da Mark Ruffalo in un doppio ruolo che gli è valso un Emmy Award, debutta il 22 settembre

Foto: Mark Ruffalo in "I know this much is true"

21 Settembre 2020 | 17:27 di Valentina Barzaghi

Non c’erano molti dubbi sul fatto che Mark Ruffalo si sarebbe aggiudicato l’Emmy Award come miglior attore protagonista in una miniserie o film per il doppio ruolo interpretato in “Un volto, due destini - I know this much is true”. La miniserie HBO diretta da Derek Cianfrance (“Blue Valentine”, “Come un tuono”) va in onda su Sky Atlantic ogni martedì alle 21.15 e in streaming su NOW TV

“Un volto, due destini - I Know This Much Is True” si basa proprio su quel “much” (molto/troppo) del titolo originale, proponendo un dramma familiare profondo e tormentato. La serie racconta la storia di Dominick Birdsey, o meglio Domenico come il nonno di origini italiane, e di suo fratello gemello Thomas, entrambi interpretati da Ruffalo. Li conosciamo adulti, dopo che Thomas, che soffre di schizofrenia paranoide, viene arrestato per essersi amputato una mano in una libreria pubblica tentando di scongiurare l’apocalisse. Dominick, che ha passato tutta la vita a preoccuparsi e a occuparsi del fratello, cerca di stargli accanto ancora una volta, nonostante venga lui stesso sopraffatto dai fantasmi di un passato familiare tormentato, che riemerge anche sottoforma di un manoscritto appartenuto al nonno.

C’è tanto - a volte forse troppo - dolore in questa storia di maledizione e sfortuna generazionale. Nel corso dei sei episodi in cui viene raccontata, ci troviamo spesso a pensare che peggio di così non potrebbe andare. Eppure succede di nuovo, e poi di nuovo ancora. Ma non è il dolore a tenerci attaccati allo schermo: è l’intreccio di una storia ben architettata e raccontata magistralmente da Cianfrance. Mark Ruffalo è straordinario nel difficile doppio ruolo dei fratelli Birdsey, così come il resto del cast in cui troviamo anche il “nostro” Marcello Fonte (“Dogman”) nei panni del nonno Domenico Onofrio Tempesta.