Home TvSerie tv“Una mamma per amica: di nuovo insieme” arriva su La5

“Una mamma per amica: di nuovo insieme” arriva su La5

Da domenica 20 dicembre arrivano in chiaro le 4 puntate speciali finora disponibili soltanto su Netflix

Foto: L'inverno nel poster di Una mamma per amica: di nuovo insieme  - Credit: © Netflix

10 Dicembre 2020 | 14:13 di Simona De Gregorio

Dopo una lunga interruzione, ritorna una delle serie più amate dal pubblico. Avvicinandosi il Natale, La 5 ha infatti deciso di fare un regalo speciale ai telespettatori. Da domenica 20  dicembre arriva in chiaro per quattro serate "Una mamma per amica: di nuovo insieme".

Un autentico revival, prodotto dalla piattaforma Netflix e ambientato nell’immaginaria cittadina di Stars Hollow, che segue le vicende di Lorelai (Lauren Graham) e Rory Gilmore (Alexis Bledel), madre e figlia molto diverse ma unite da un legame profondo. La prima, diventata madre a soli 16 anni, nel corso delle stagioni ha avuto diversi amori, ma solo uno vero, il barista Luke (Scott Patterson). Rory, invece, è una ragazza perfettina ma inquieta, che ha girovagato per il mondo in cerca di una sua strada e ha avuto due storie fallimentari, prima con Jesse (Milo Ventimiglia) e poi con Logan (Matt Czuchry).

I quattro nuovi episodi riprendono il filone che si era interrotto: ritroveremo le protagoniste, dieci anni dopo, ancora in cerca di una stabilità professionale e affettiva seguendo il loro cambiamento. E, per sottolineare questa evoluzione, ogni episodio prende il nome di una stagione: Inverno, Primavera, Estate e Autunno. Resta confermato anche il resto del cast (ad eccezione dello scomparso Edward Herrmann, che era Richard, il padre di Lorelai): da Keiko Agena, nei panni di Lane, l’amica di Rory, a Kelly Bishop in quelli della madre di Lorelai. Così come sono invariate le peculiarità della serie: dialoghi velocissimi, riferimenti alla cultura pop, alla musica e al cinema e tantissime trovate ironiche, a partire dall’avversione di Luke per la tecnologia. Se in passato si era limitato ad affiggere nel suo locale la scritta “divieto di usare i cellulari”, ora darà password false del wi-fi per fare in modo che i clienti si concentrino solo sulle chiacchiere.