Home TvSerie tv«Una serie di sfortunati eventi», l’intervista a Neil Patrick Harris

«Una serie di sfortunati eventi», l’intervista a Neil Patrick Harris

L'attore interpreta il conte Olaf nella serie che debutta su Netflix il 13 gennaio, ecco cosa ci ha raccontato

12 Gennaio 2017 | 12:30 di Manuela Puglisi

A partire dal prossimo 13 gennaio sbarca in streaming su Netflix Una serie di sfortunati eventi, la serie con protagonista Neil Patrick Harris tratta dalla collana di best seller di Lemony Snicket (Daniel Handler).

Una serie per ragazzi, ma non solo, che racconta la storia dei tre orfani Baudelaire, Violet, Klaus e Sunny, e di come proveranno a sfuggire al perfido zio Olaf che vuole liberarsi di loro per mettere mano sull'eredità dei loro genitori.

Neil Patrick Harris, che interpreta il cattivissimo Olaf in tutti i suoi diversi travestimenti, ci ha raccontato un po' del suo personaggio, di come abbia protetto i giovani attori della serie, avendo debuttato a sua volta giovanissimo, e di come ami cimentarsi in progetti diversi l'uno dall'altro, da Broadway alla presentazione, passando per serie tv di diverso genere, fino al lavoro di produttore. Come il suo celeberrimo Barney di How I Met Your Mother, il conte Olaf utilizza diversi travestimenti per raggiungere i propri scopi, ma è anche un attore triste e davvero cattivo, senza giustificazioni. L'attore ha definito Malina Weismann (Violet) come una giovane Jennifer Lawrence e Louis Hynes (Klaus Baudelaire) come un futuro Hugh Grant.