Home TvSerie tv“Utopia”, c’è un pianeta da salvare

“Utopia”, c’è un pianeta da salvare

Su Prime Video in streaming dal 30 ottobre arriva questa serie girata nel 2019 che parla anche di una pandemia

Foto: Ashleigh Lathrop e Sasha Lane in "Utopia"  - Credit: © Prime Video

22 Ottobre 2020 | 15:47 di Giulia Ausani

Un fumetto che nasconde strani indizi profetici sul futuro dell’umanità, un gruppo di giovani decisi a salvare il mondo, una misteriosa ragazza in fuga e una cospirazione legata a un virus pericolosissimo: sono questi gli elementi di “Utopia”, nuova serie di Prime video disponibile in streaming dal 30 ottobre.

Ispirata all’omonima serie britannica del 2013, questa nuova versione è scritta e prodotta da Gillian Flynn, nota soprattutto per essere l’autrice del romanzo “L’amore bugiardo”, da cui David Fincher ha tratto un film. “Utopia” racconta di quattro patiti di fumetti convinti che la loro graphic novel preferita, “Dystopia”, abbia predetto con successo catastrofi naturali, guerre e attentati. Quando scoprono che qualcuno ha messo all’asta il sequel, “Utopia”, decidono di comprarlo e studiarlo. Senza volerlo, si ritrovano nel bel mezzo di una cospirazione e fanno la conoscenza della misteriosa Jessica Hyde (Sasha Lane), la protagonista del fumetto che, però, è una persona vera.

Per uno strano scherzo del destino, la serie parla anche di una pandemia. «Abbiamo girato l’anno scorso, non sapevamo che quella trama sarebbe diventata così rilevante» ha detto Ashleigh LaThrop (nella serie è Becky). «Una pandemia era l’ultima cosa che mi aspettavo capitasse» ha detto Rainn Wilson che interpreta il virologo Michael Stearns. «È stato sconvolgente e ha reso lo show particolarmente d’impatto e attuale a livello sociale». Da segnalare nel cast anche John Cusack nei panni del dottor Kevin Christie.

John Cusack in una serie tv

Per la prima volta nella sua carriera, John Cusack fa parte del cast fisso di una serie tv. «Non avevo mai realmente considerato l’idea di fare televisione», ci ha detto. «Poi Gillian Flynn mi ha mandato lo script e l’ho letto tutto in una notte. La scrittura era così eccezionale che ho pensato che sarebbe stato divertente lavorarci». 

Cusack interpreta Kevin Christie, un miliardario che sta creando un particolare tipo di carne sintetica per cercare di risolvere la fame nel mondo. Quando però inizia a diffondersi un virus sconosciuto e altamente pericoloso, Christie viene accusato di essere il responsabile dell’epidemia. «La storyline di Christie non c’è nella serie tv inglese, è un’invenzione di Gillian», ha spiegato Cusack. «E Gillian è una scrittrice formidabile, quindi con lei sei in buone mani. Quando guardi un film, spesso riesci a dividerlo nei classici tre atti e a capire cosa succederà, mentre con lei non puoi. Continua a sorprenderti».

L'enigma di Jessica Hyde

Uno dei personaggi centrali della serie, nonché forse anche il più enigmatico, è Jessica Hyde. Interpretata da Sasha Lane, è la misteriosa ragazza protagonista di “Dystopia”, e nella vita reale sta cercando suo padre e scappa da pericolosi sicari. 

Jessica «è come un gatto selvatico», ci ha detto Lane quando l’abbiamo intervistata. «Non sta mai ferma, si muove di continuo. Abbiamo lavorato molto sulla sua gestualità e mentalità per arrivare a un punto in cui tu la vedi e sai esattamente com’è».

Esperta di sopravvivenza, Jessica deve vedersela spesso con chi vuole ucciderla. Non sono poche le scene in cui combatte. Lane ha detto di aver «adorato» i combattimenti. «Si allena da tutta la vita», ci ha detto. «C’è un certo livello di rapidità, quindi volevamo assicurarci che i suoi movimenti fossero molto precisi, dei colpi mortali. Ma anche un po’ brutali: non è in una palestra, sa solo come colpire. È stato molto emozionante».