Home TvSoapAlejandra Meco è Elsa Laguna, la nuova protagonista di Il segreto

Alejandra Meco è Elsa Laguna, la nuova protagonista di Il segreto

Dopo il successo di Una vita, l'attrice spagnola è la nuova eroina della soap. Ma non dimentica i suoi inizi, quando era un ballerina...

Foto: Alejandra Meco è Elsa Laguna in Il segreto

14 Febbraio 2019 | 11:55 di Gabriella Persiano

Con i suoi grandi occhi castani, Alejandra Meco da qualche settimana ha iniziato a guadagnare sempre più spazio in Il segreto, imponendosi come nuova protagonista femminile. D’altronde il suo personaggio, Elsa Laguna, ha tutte le caratteristiche per competere con le altre eroine della soap spagnola, da Pepa (Megan Montaner) a Julieta (Claudia Galan). Elsa è onesta, leale, sensibile e, come vuole la tradizione, sfortunatissima in amore! «Anche di fronte alla peggiore delle cose che le potevano capitare, ossia la storia d’amore tra Isaac (Ibrahim Al Shami), l’uomo che ama, e la sua amica Antolina (Maria Lima), lei però non perde quella bontà che la rende così romantica» racconta l’attrice.

VICINI DI CASA Quello di Alejandra è un volto che gli appassionati di soap, in realtà, conoscono benissimo. È stata per due anni la protagonista assoluta di Una vita, dove prestava il volto alla maestra Teresa.  «Il passaggio da una soap all’altra è stato facilissimo. Anche perché Una vita viene girato negli studi proprio accanto a quelli di Il segreto. La cosa più bella è che, quando capita l’occasione, posso continuare a pranzare con i miei ex colleghi» continua la Meco. Naturalmente è quasi scontato paragonare i suoi due personaggi. «Rispetto a Teresa, Elsa è più allegra e soprattutto ha una grinta maggiore. Per questo motivo, vedrete che cercherà di riconquistare il cuore del suo Isaac. Di sicuro la sua sarà una storia importante che piacerà anche in Italia, dove abbiamo tantissimi fan».

ENERGIA Alejandra ha scoperto il mondo dello spettacolo da bambina. Infatti, prima di dedicarsi a tempo pieno alla recitazione, ha studiato balletto classico al Conservatorio di Madrid, la sua città, sin da quando aveva 7 anni. Una carriera promettente che ha preso un’altra direzione solo in seguito a un brutto infortunio a una caviglia. «Non avevo assolutamente intenzione di abbandonare le scene» racconta orgogliosa l’attrice. «Anni prima mia madre mi aveva iscritto a una scuola di recitazione. Il suo obiettivo era quello di farmi superare il panico da palcoscenico che mi assaliva tutte le volte che iniziavo a danzare. Così, non potendo più ballare a un livello professionistico, ho fatto tesoro di quello che avevo imparato e mi sono detta che potevo diventare attrice». Per ora quella scelta si è rivelata giusta, visti i suoi successi. Tuttavia Alejandra ha voluto coltivare la possibilità di un avere un “piano b”. Si è, dunque, laureata in Comunicazione e Pubblicità e conosce quattro lingue, tra cui l’italiano che parla alla perfezione: «Durante gli anni dell’università ho vissuto nel vostro Paese per un anno grazie al progetto Erasmus. So molto bene che il mio lavoro è tra i più precari e avere un’altra carta da giocarsi è fondamentale». Ma intanto sembra sempre più in rampa di lancio!