Home TvSoap“Beautiful”, Katherine Kelly Lang: «E adesso basta con i matrimoni»

“Beautiful”, Katherine Kelly Lang: «E adesso basta con i matrimoni»

Il 4 giugno 1990 la soap arrivò in Italia. Oggi la mitica Brooke ci parla dei suoi amori, in scena e nella vita. Ma a sposarsi, ora, lei non ci pensa proprio

Foto: Katherine Kelly Lang ha iniziato a recitare in “Beautiful” nel 1987

21 Maggio 2020 | 8:30 di Giusy Cascio

Sono passati 30 anni e sembra ieri: il 4 giugno del 1990 andava in onda in Italia su Raidue la prima puntata di “Beautiful” (poi nel 1994 passò a Rete 4 e infine su Canale 5) e da quel momento si sono moltiplicati i fan della soap opera sulla famiglia Forrester. Protagonista fin dall’inizio (che negli Usa fu nel 1987) è l’inarrestabile Brooke Logan: l’eterna fidanzata e, a seconda dei periodi, ex o attuale moglie di Ridge. Con chi meglio di Katherine Kelly Lang, l’attrice californiana che la interpreta, potevamo celebrare questo anniversario?

• Tutte le trame e le anticipazioni di "Beautiful"

Katherine, 30 anni sono una vita! Lei è una di famiglia, ormai.
«Tra “Beautiful” e il pubblico italiano c’è un affetto speciale, che si è fortificato in tutte le occasioni in cui abbiamo girato nel vostro Paese. Ricordo il lago di Como, quando Ridge chiese a Brooke di sposarla per la seconda volta, Venezia, quando fu Thorne a farle la proposta, Portofino, dove ci fu un celebre litigio tra Stephanie e Sally Spectra e, più di recente, in Puglia per le nozze di Hope e Liam».

Si sente a casa qui da noi?
«Sì, conosco bene Roma da quando ho partecipato a “Ballando con le stelle”. Mi sento a casa ovunque, al Nord come al Sud. Tra i miei posti preferiti ci sono Capri, la Toscana, Bormio e le Dolomiti, dove col mio compagno, Dominique Zoida, andiamo spesso in bici».

Avrà tanti amici italiani. Sui social abbiamo visto i suoi selfie con Vasco Rossi o Alex Del Piero.
«Con Vasco e Alessandro ci siamo conosciuti a un paio di feste qui a Los Angeles: Vasco ha una casa e Alex un ristorante. Entrambi vengono nel mio negozio di vestiti a Beverly Hills. Tra i miei amici italiani ci sono attori, produttori, persone speciali, come Andrea Bocelli: con alcuni ho lavorato, con altri ho fatto tanto sport».

Già, lei è una sportiva, un’appassionata di triathlon (corsa a piedi, in bicicletta e nuoto). In questi giorni di isolamento riesce ad allenarsi?
«Sono chiuse le piscine e non si può fare il bagno nell’Oceano. Ma per fortuna andare in bici e correre è consentito. Senza allenarmi non sopravviverei!».

“Beautiful” ha fermato le riprese per la pandemia. Le manca il set?
«Tantissimo. Mi manca tutto. Anche la doccia che faccio alla fine delle riprese per togliere via il trucco di scena. Non so ancora quando ricominceremo a girare. Mi consola sapere che le puntate “classiche” che vanno in replica adesso da noi sono molto amate».

Qual è la sua puntata preferita in assoluto?
«Il primo matrimonio con Ridge. La scena di Brooke che arriva a cavallo sulla spiaggia di Malibù con l’abito bianco è indimenticabile».

Da allora è successo di tutto...
«Non solo a Brooke, anche a me. Basti pensare che sono appena diventata nonna per la seconda volta. Dopo la mia nipotina Zuma, che ha compiuto 2 anni l’8 maggio, mia figlia Zoe ha partorito un maschietto pochi giorni fa. Il piccolo si chiama Reign. Non sono riuscita a vederlo perché è troppo piccolo e non è sicuro avere contatti. Non vedo l’ora di cullarlo».

Che nonna è, Katherine?
«Coccolona. Mi piace raccontare le favole, giocare».

Lei ha 58 anni ed è in splendida forma. E anche Brooke è eternamente giovane. Ma quanti anni ha esattamente?
«In teoria, è più giovane di me, perché quando ho iniziato a recitare nel ruolo di Brooke io avevo 25 anni, lei 18. Ma poi gli sceneggiatori fanno miracoli. Calcolando l’età di figli e nipoti nella soap, oggi dovrebbe avere 100 anni!».

C’è qualcosa che proprio non perdona al suo personaggio?
«Ha fatto tanti errori, ma per me Brooke è come una sorella, sono molto protettiva nei suoi confronti».

Quali momenti della vita di Brooke rispecchiano la sua?
«Le mie prime due gravidanze. Quando era incinta lei, lo ero anch’io. I miei ragazzi, Jeremy e Julian, hanno recitato a pochi giorni di vita nel ruolo dei figli di Brooke. Ma ci sono tanti episodi a cui sono affezionata. Memorabili i miei litigi con Susan Flannery, la terribile suocera Stephanie».

Racconti…
«Una volta la schiaffeggiai troppo forte. Lei finì la scena, da professionista. Ma poi minacciò tutti: “Da ora in poi, nessuno potrà più sfiorarmi”. E così è stato».

Lei è l’unica che può ricordare quanti sono in tutto i matrimoni di Brooke.
«Oddìo… 17? Forse 20, includendo quelli saltati all’ultimo minuto o invalidati dopo».

L’ultimo con Ridge sarà quello definitivo?
«Mi auguro che abbia soddisfazioni da qualcosa di diverso dagli uomini».

Sogna che Brooke ami una donna?
«Intendevo soddisfazioni professionali… (ride)».

Ma lei, che ha due divorzi alle spalle, oggi non vorrebbe sposare il suo compagno?
«Non serve: Dom e io siamo già sposati nei nostri cuori. Stiamo insieme da sette anni, siamo una squadra».

Dominique ha 16 anni meno di lei. La cosa non la preoccupa? Non è gelosa?
«Non è mai stato un problema, non sono gelosa. Siamo felici ed è l’unica cosa che conta».

Ridge chiama spesso Brooke con il suo cognome: “Logan”. Dom le ha dato un nomignolo tenero?
«Mi chiama Ghee (si pronuncia “ghii”, ndr), suona buffo, ma non ricordo da dove viene».

Da memoria storica della soap, riuscirebbe a riassumere 30 anni di trama in 30 parole?
«No, è impossibile. Ma online ci sono deliziosi “schemini” con gli alberi genealogici, che mi fanno morire dal ridere».

Dove vede lei e Brooke tra 10 anni?
«Personalmente, non guardo troppo al futuro, amo vivere nel presente. Quanto a Brooke, sono certa che tra 10 anni sarà a capo di una grande azienda e della sua meravigliosa famiglia».