“Beautiful”, le anticipazioni: il sogno di “mamma” Sheila

Ecco quello che succederà nelle puntate della soap opera in onda dal 6 al 12 luglio su Canale 5 (da lun. a sab. ore 13.45, dom. ore 14)

5 Luglio 2024 alle 13:05

Le anticipazioni della settimana dal 6 al 12 luglio

• Tutte le trame e le anticipazioni di "Beautiful"

Nessuno può sapere che cosa passi nella testa di Sheila (Kimberlin Brown). Grazie al ricatto che ha architettato ai danni di Taylor (Krista Allen) assieme a Bill Spencer (Don Diamont), ormai il suo nuovo fidanzato, la dark lady di Beautiful oggi è fuori di galera ed è stata scagionata da ogni accusa. Ma ancora la Carter non è felice. Bill (il cui inaspettato e inspiegabile amore per Sheila nel frattempo gli ha inimicato tutta la famiglia) coglie un velo di tristezza negli occhi della compagna e gliene chiede ragione. Sheila gli rivela che per essere davvero felice dovrebbe poter tornare a frequentare suo figlio Finn (Tanner Novlan) e il nipotino Hayes. La donna, infatti, dice di sentire che il figlio vorrebbe riavvicinarsi a lei, ma è “trattenuto” dalla moglie Steffy (Jacqueline MacInnes Wood) e dalla famiglia Forrester. Bill le giura solennemente che farà qualunque cosa in suo potere per far sì che il suo sogno di ritrovarsi con Finn diventi realtà. Ma non sa che in quello stesso istante il giovane, parlando con la madre adottiva Li (Naomi Matsuda), afferma risoluto che la madre naturale Sheila non farà mai più parte della sua vita, e men che meno di quella del nipote.

In giro con Emmy

Alla consegna dei Daytime Emmy Awards (gli “Oscar” per i programmi televisivi che vanno in onda di giorno, e dunque anche per le soap opera) di quest’anno ci si aspettava che Beautiful potesse far man bassa di premi. La favorita sembrava essere Katherine Kelly Lang, che con la sua Brooke non ha mai conquistato un Emmy; a seguire c’erano Annika Noelle (Hope) e Thorsten Kaye che interpreta Ridge ormai da undici anni. A sorpresa, ha trionfato proprio solo il tenebroso attore di origine tedesca. Lasciando Brooke ancora una volta a bocca asciutta.

Seguici