Home TvSoap«Il segreto»: José Milán interpreta il cinico Prudencio

«Il segreto»: José Milán interpreta il cinico Prudencio

Con la sua faccia da bravo ragazzo, Prudencio ha ingannato l’intero Puente Viejo. In realtà è un ragazzo cinico e pronto a tutto pur di raggiungere i suoi scopi

Foto: Il Segreto - Prudencio (José Milán)  - Credit: © Mediaset

25 Maggio 2018 | 15:26 di Gabriella Persiano

Con la sua faccia da bravo ragazzo, Prudencio ha ingannato l’intero Puente Viejo. In realtà è un ragazzo cinico e pronto a tutto pur di raggiungere i suoi scopi. Interpretato dall’attore madrileno José Milán, il secondo pupillo di Francisca (Maria Bouzas) si è messo in testa di conquistare Julieta (Claudia Galan), anche a costo di far soffrire l’amato fratello Saul (Ruben Bernal). «Prudencio non è cattivo. Direi che è particolarmente ambizioso» racconta Milán del suo personaggio.  «Come in tutti i rapporti tra fratelli, a un certo punto scatta una certa invidia. Solo che a Prudencio questo sentimento fa fare cose veramente terribili» racconta ancora José. E la lista delle sue malafatte inizia a essere già sufficientemente lunga. Dopo aver salvato la vita alla Montenegro, la sua prima mossa è stata quella di diventare il preferito di Francisca. Proprio a questo scopo ha appiccato l’incendio alle case occupate, provocando la morte della figlioletta di Julieta. Poi ha cercato di convincere la Uriarte che il responsabile fosse il fratello maggiore. Infine dopo l’ictus di Francisca, Prudencio ha fatto sentire in colpa Saul, reo di avere una relazione con Julieta contro il volere della loro benefattrice. Addirittura, pur di distruggere il fratello, cercherà di baciare la Uriarte. «Prudencio persegue i suoi obiettivi fino alla fine. E vedrete cosa sarà capace di fare». Insomma, il nuovo cattivo della soap sembra ormai inarrestabile.

Giovane promessa

Nato e cresciuto a Madrid, figlio di due stilisti, José Milan ha iniziato la carriera nel mondo dello spettacolo a 14 anni. «Non sapevo con certezza di voler diventare attore. Per qualche anno ho fatto il modello, ma sentivo il bisogno di comunicare qualcosa, e magari spingere il pubblico a provare delle emozioni» racconta. Così, dopo qualche esperienza in teatro e una parte nella serie tv spagnola La Catedral del Mar, è arrivato a Il segreto, la prima grande occasione con un ruolo da protagonista. «Mi sono sentito subito a mio agio. Per esempio gli anelli che indossa Prudencio sono i miei. Non li tolgo mai e gli autori me li hanno lasciati indossare. Prudencio, del resto, arriva a Puente Viejo come venditore ambulante di bigiotteria! Uno degli anelli che sfoggio è quello della prima comunione, l’altro quello di famiglia con le iniziali “J.I.”, cioè José Ignacio, che è il nome di tutti i primogeniti della nostra famiglia. Anche mio figlio, semmai l’avrò, si chiamerà così». José sta ancora girando Il segreto, in Spagna, ma il suo pensiero è già oltreoceano. «Il mio più grande sogno? Lavorare a Hollywood. E, come Prudencio, quando mi metto in testa una cosa...». In bocca al lupo, allora!