La rosa della vendetta, la trama della puntata del 21 giugno 2024

Ecco che cosa succede nella nuova puntata della soap turca di Canale 5

La rosa della vendetta - Gara Ana (Nilüfer Açıkalın)  Credit: © Mediaset
15 Giugno 2024 alle 09:30

La trama della puntata di “La rosa della vendetta”, la serie tv turca in onda su Canale 5 venerdì 21 giugno in prima serata.

Venerdì 21 giugno ore 21.20

Deva, con la caviglia rotta, fugge attraverso il bosco, inseguita da Gulcemal. Lui la raggiunge, ma lei impugna la pistola e gli spara al petto. Benchè ferito, Gulcemal soccorre Deva e la porta al sicuro nel rifugio di caccia della sua proprietà e le mette a posto la caviglia, chiedendole di far pressione sulla ferita per evitare di morire dissanguato. Nel frattempo, Ipek ha portato la polizia avanti la casa di Gulcemal, ma senza un mandato, non possono entrare. Lei esita, poi decide di correre via a chiamare soccorsi. Gulcemal viene operato in casa senza anestesia per sua stessa volontà: in ospedale attirerebbe su di sè l'attenzione della polizia. Dopo una notte difficile, in cui Deva, solo perché obbligata dallo stesso Gulcemal, si prende cura di lui, l'uomo si riprende. Ma dovrà vedersela con Zafer, infuriata perché lui le ha soffiato sotto il naso i suoi migliori clienti, attratti dai bellissimi decori delle stoffe di Deva.
Deva, seppur affamata, si rifiuta di mangiare il menemen che gli offre Gulcemal, e lui le impone di mangiarlo per rispetto alla tavola. Lei continua a rifiutarsi e racconta, tra le lacrime, che a soli 4 anni sua madre, che aveva appena cucinato il menemen, andò ad aprire la porta e non tornò più. Deva da quel momento decise di non mangiare più quella pietanza, perché sua madre fu ritrovata morta poco tempo dopo. Nel frattempo, Mert riesce a contattare un amico che lo informa di ciò che è successo in sua assenza: l'infarto di Ibrahim, l'incendio doloso della casa e del laboratorio, la stessa Deva tenuta prigioniera di un uomo ricco e malvagio.
Mert, dopo aver capito di non avere scampo, parla chiaramente a Gulendam: non la ama e non l'amerà mai. Lei, tra le lacrime, gli promette di farlo fuggire lontano, dove sarà al sicuro e dove neanche suo fratello Gulcemal potrà raggiungerlo. Mert non si fida di lei: "Perché fai questo per me?", le chiede. "Perché, prima o poi, fuggiresti comunque. Meglio adesso. Mia madre mi ha insegnato che non si puoi costringere le persone ad amarti. Però promettimi che ti terrai in contatto con me, perché voglio che nostro figlio sappia chi sei". Nel frattempo, Gulcemal fa avverare il desiderio di Deva di rivedere suo padre in ospedale e poi le dice di aver giurato a se stesso che, se lei non acconsentirà di sua volontà a lavorare per lui entro l'indomani sera, la lascerà andar via. Arman va a trovare Gulcemal per chiedergli perché conosce sua madre. Lui non risponde, ma lo invita, qualunque cosa accada, a incontrarsi sempre in riva al lago come due amici, come due "fratelli".

Seguici