Simon Grechi è Pietro Abbate in “Un posto al sole”

Nella soap di Raitre è arrivato un nuovo “cattivo”. È una buona notizia, mai sottovalutare le emozioni di un intreccio giallo!

Simon Grechi
6 Maggio 2021 alle 09:34

A "Un posto al sole" è arrivato un nuovo “cattivo”: Pietro Abbate. È una buona notizia, mai sottovalutare le emozioni di un intreccio giallo! I problemi, invece, li hanno Roberto Ferri (Riccardo Polizzy Carbonelli) e i Cantieri. Ma perché questo Abbate ce l’ha così tanto con loro? Lo scopriremo… Intanto, però, abbiamo parlato con chi dà “vita” al perfido Pietro, ovvero Simon Grechi.

Simon, quanto è cattivo Abbate?
«Gli darei un 7. Ha subito dei torti, ha avuto una vita difficile, è cresciuto con un rancore verso Ferri che gli ha dato la “benzina” per arrivare dov’è arrivato».

Potremmo affezionarci, dunque?
«Probabilmente non potrà essere amato fino alla fine. È come se avesse un mostro dentro che minaccia anche i suoi stessi piani. Non dico altro!».

Com’è andato l’incontro sul set tra lei e Polizzy Carbonelli?
«Averlo conosciuto è stata una vera fortuna: è uno di quegli attori che si mette sempre al servizio del ruolo e della scena, e tutti ne guadagnano».

Si è ispirato a un qualche cattivo famoso della tv o del cinema?
«Ho visto sette o otto volte il film "American Psycho", con Christian Bale nei panni di Patrick Bateman. Quello, però, è un cattivo da 10, senza remore. Abbate invece ha una “morale”: non vuole far del male a tutti, ha un bersaglio preciso».

La ricordiamo al "Grande Fratello 6" (all’epoca usava ancora il cognome paterno Falsaperla, Grechi è il cognome materno,ndr). È rimasto in contatto con i colleghi di allora? C’erano Filippo Bisciglia, Francesca Cipriani, Laura Torrisi…
«No. Dopo la trasmissione ci siamo sentiti e visti un po’ con tutti, ma poi la vita mi ha proprio portato da altre parti».

Seguici