Home TvSoap“Tempesta d’Amore”, Dirk Galuba: «Un’italiana mi ha cambiato la vita»

“Tempesta d’Amore”, Dirk Galuba: «Un’italiana mi ha cambiato la vita»

Il veterano della soap, che interpreta l'albergatore Werner Saalfeld, ci ha raccontato il colpo di fulmine per Enrica, la genovese che lo scorso aprile è diventata sua moglie

Foto: Dirk Galuba con la moglie Enrica Casalino

29 Novembre 2019 | 14:00 di Valeria Verri

• Tutte le trame e le anticipazioni di "Tempesta d'Amore"

Quando nel 2005 accettò di impersonare lo spregiudicato albergatore Werner Saalfeld in "Tempesta d’Amore", nel contratto si parlava di cento puntate. Oggi, Dirk Galuba è il veterano della soap tedesca, presente fin dalla prima puntata insieme con Antje Hagen (Hildegard) e Sepp Schauer (Alfons).

«Avevo deciso che il 2020 sarebbe stato il mio ultimo anno sul set di "Tempesta"» racconta con voce vellutata e sorriso sornione l’attore, che il prossimo 28 agosto compirà 80 anni e che ha trascorso tutta la vita a recitare. Rinunciando così al sogno di diventare medico. «Mi sembrava un buon momento per chiudere, invece...».

Invece è arrivato l’amore a sconvolgergli la vita e a fargli cambiare idea. Da oltre un anno al suo fianco c’è la genovese Enrica Casalino, la sua terza moglie. «Pensavo di avere chiuso anche con i matrimoni...». Una storia d’amore che sembra uscita dalla penna di uno sceneggiatore di Tempesta, ma lasciamo che siano loro stessi a raccontarcela.

Tra voi due ci sono quarantuno anni di differenza. Come li vivete?
Dirk: «Non li contiamo!».
Enrica: «Confermo!».

Come vi siete conosciuti?
Enrica: «Io ero una fan di "Tempesta" e sono riuscita a partecipare a un evento della soap a Monaco. Quando ho visto Dirk, che era il mio attore preferito, e ci siamo scambiati un abbraccio, ho sentito che era successo qualcosa!».
Dirk: «Quell’abbraccio ha cambiato tutto, è stato un colpo di fulmine: ci siamo scritti via mail per qualche mese, abbiamo messo fine alle rispettive relazioni e ci siamo buttati in questa avventura».

Che lingua parlate insieme?
Enrica: «All’inizio in inglese, ora siamo passati al tedesco, io vado a scuola e lo sto imparando bene».

E l’Italia?
Enrica: «Ho preso un periodo di aspettativa dal lavoro e poi mi sono licenziata. Ora vivo con Dirk a Monaco».
Dirk: «L’Italia è sempre presente. Sono stato a Genova a conoscere i suoi genitori e la sua famiglia e ci siamo sposati nell’aprile scorso, a Caldaro, in Alto Adige, davanti al sindaco. È un angolo d’Italia dove si parla tedesco… per me è perfetto! Abbiamo celebrato un matrimonio bilingue e, alla fatidica domanda, io ho risposto in italiano “sì” e lei in tedesco “ya”».

C’è un po’ di Werner in Dirk?
Dirk: «Dopo tanti anni è inevitabile!».
Enrica: «Anche Dirk è un po’ seduttore… ma ora non più».

A casa chi cucina?
Enrica: «Io naturalmente, ho portato un po’ di gusto italiano in tavola».
Dirk: «Lei è bravissima e a me piace soprattutto il pesce, che poi innaffiamo con un buon vino bianco».

Come vi definireste a vicenda?
Enrica: «Dirk è la mia mia emozione».
Dirk: «Enrica è una donna italiana: bellissima, grandiosa, forte… diversa. Per il mio compleanno la porterò a fare un romantico viaggio nel grande Nord, tra Canada e Alaska».