Home TvSoap“Tempesta d’Amore”, le anticipazioni: uniti contro un solo nemico

“Tempesta d’Amore”, le anticipazioni: uniti contro un solo nemico

Ecco quello che succederà nelle puntate della soap opera in onda dal 13 al 17 luglio su Rete 4 (da lun. a ven. alle ore 19.35)

11 Luglio 2020 | 10:25 di Valeria Verri

Le anticipazioni della settimana dal 13 al 17 luglio

• Tutte le trame e le anticipazioni di "Tempesta d'Amore"

Di certo l’ospedale psichiatrico non ha guarito Annabelle (Jenny Löffler) dalla sua follia. Anzi, l’ha spinta a essere ancora più battagliera e vendicativa, soprattutto nei confronti dell’odiatissimo padre Christoph (Dieter Bach). Decisa a fargliela pagare, la giovane stringe un’alleanza con Dirk (Markus Pfeiffer), l’ex marito di Linda (Julia Grimpe) anche lui con il dente avvelenato nei confronti dell’ex cognato, suo socio d’affari ai tempi in cui entrambi vivevano in Oriente. Conoscendo la sete di potere e denaro di Christoph, Annabelle architetta un piano per rovinarlo economicamente. In Thailandia c’è in vendita un tratto di litorale che però è devastato da numerosi agenti inquinanti. Dirk dovrà far sì che Christoph si interessi all’affare e, prima che lui proceda facendo indagini in loco (e scopra che si tratta di una truffa), gli rivelerà che anche Annabelle è interessata all’acquisto. Così Christoph si butterà nell’impresa da venti milioni di euro anche per il gusto di battere la figliastra, che gli fa credere di essere finanziata da un socio russo. Saalfeld però è una vecchia volpe: riuscirà Annabelle a farlo cadere in trappola?

Al fuoco, al fuoco

Una dimenticanza, a volte, può essere fatale. Lo impara, a proprie spese, Alfons (Sepp Schauer) che si scorda l’appuntamento con lo spazzacamino incaricato di pulire la sua canna fumaria, e per questo viene redarguito da Hildegard (Antje Hagen). Il giorno dopo, mentre Eva (Uta Kargel) è passata a trovarlo, l’anziano concierge sente puzza di bruciato, apre la porta della cucina e la trova in fiamme. Aiutato da Eva chiama i soccorsi, ma i danni sono ingenti.