Home TvSu Sky Arte la storia del Caravaggio rubato

Su Sky Arte la storia del Caravaggio rubato

Mercoledì 27 gennaio alle 21.10 Sky Arte HD trasmette "Operazione Caravaggio - Mistery of the lost Caravaggio"

22 Gennaio 2016 | 16:35 di Danilo Gallo

Nella notte tra venerdì 17 e sabato 18 ottobre 1969, oltre 45 anni fa, dall’Oratorio della Compagnia di San Lorenzo a Palermo, viene rubata “La Natività” del Caravaggio.
Un capolavoro, dipinto dal pittore nel 1609, che sparisce nel nulla (o quasi).  Il documentario che Sky Arte HD (canali 120 e 400) trasmette mercoledì 27 gennaio alle 21.10, e intitolato “Operazione Caravaggio – Mistery of the Lost Caravaggio”, ricostruisce le fasi del furto, le successive indagini ma soprattutto la realizzazione di un “falso d’autore” che da qualche settimana ha preso il posto dell’originale all’interno dell’Oratorio di San Lorenzo.


Il “Corriere della Sera” dà la notizia del furto nell’edizione di lunedì 20 ottobre: “Carabinieri e polizia stanno indagando in collaborazione con la Interpol e la Criminalpol per identificare i ladri. Fonogrammi con le caratteristiche del dipinto sono stati diramati anche ai posti di frontiera, agli aeroporti e agli scali nazionali per evitare che la tela possa essere portata all’estero”, scriveva nel suo articolo E. S., il corrispondente da Palermo del "Corriere".



Secondo il cronista del "Corriere", il quadro, che misura 2,71 metri per 1,98, viene staccato dalla cornice senza danneggiarlo e il furto viene scoperto la mattina successiva da Maria ed Emilia Gelfo, le sorelle che si occupavano delle pulizie all’interno dell’Oratorio. Testimoni avrebbero poi parlato di uomini in fuga nella notte a bordo di un motocarro Ape.

Da quel momento il quadro sembra sparire nel nulla. In realtà i Carabinieri del Nucleo tutela del patrimonio artistico ne seguono le tracce fino al 1981: in base alle “soffiate” di alcuni collaboratori i Carabinieri sarebbero risaliti ad almeno tre tentativi di vendita ad altrettanti collezionisti, accertando che comunque il furto sarebbe stato compiuto da uomini della mafia. Addirittura un pentito di mafia avrebbe indicato il luogo dove sarebbe stato nascosto il dipinto insieme con cinque chili di cocaina e alcuni milioni di dollari. Ma nel punto indicato la cassa di ferro che avrebbe dovuto contenere il “tesoro” non c’era più.

Nel 1980 il giornalista britannico Peter Wilson raccontò di essere venuto a contatto a Laviano, in provincia di Salerno, con un mercante d’arte che gli aveva proposto di acquistare il quadro del Caravaggio. L’appuntamento per lo scambio venne fissato per la sera del 23 novembre 1980. Ma quella notte la zona venne sconvolta dal disastroso terremoto dell’Irpinia e l’appuntamento saltò.

Quel che è certo è che la “La Natività” del Caravaggio è ancora oggi inserita nella Top Ten Art Crimes dell’Fbi con un valore stimato di oltre 20 milioni di dollari.

Dopo 45 anni, grazie all'impegno di Sky, una fedele riproduzione de "La Natività" del Caravaggio è tornata al suo posto…