Home TvThe Mentalist: 7 buoni motivi per amare la serie

The Mentalist: 7 buoni motivi per amare la serie

Il 3 giugno andrà in onda l'ultima puntata della settima stagione. Tra colpi di scena e ricordi vi spieghiamo perché non dimenticheremo Patrick Jane

Foto: Il protagonista della serie The Mentalist Simon Baker  - Credit: © Getty Images

03 Giugno 2015 | 10:35 di Alessia Sironi

La settima e ultima stagione della serie televisiva The Mentalist è stata trasmessa in prima visione in Italia da Premium Crime e il 3 giugno andrà in onda l'ultima puntata dal titolo Orchidee bianche.

Una serie al cui successo ha contribuito notevolmente il fascino del protagonista Patrick Jane (Simon Baker). Consulente al California Bureau of Investigation (CBI), aiuta la squadra investigativa coordinata da Teresa Lisbon e formata da Kimball Cho, Wayne Rigsby e Grace Van Pelt usando il suo particolare talento di "mentalista". Questa dote gli permette di notare ogni piccolo dettaglio, ogni particolare all'apparenza inutile, che però per Patrick diventa un prezioso tassello del puzzle infinito che lo porterà a risolvere un caso dopo l'altro.

Ecco i sette motivi che lo rendono unico