Home TvA Tiki Taka debutta Wanda Nara, la moglie di Mauro Icardi

A Tiki Taka debutta Wanda Nara, la moglie di Mauro Icardi

La moglie e manager del capitano dell’Inter lavorerà al fianco di Pierluigi Pardo

Foto: Wanda Nara e Mauro Icardi  - Credit: © Getty

23 Agosto 2018 | 12:01 di Giusy Cascio

Nel mare (ultimamente parecchio mosso) del calcio in tv, la rete di Mediaset ha preso un grosso pesce... di nome Wanda. Nel cast di «Tiki Taka», condotto da Pierluigi Pardo, come opinionista vedremo infatti Wanda Nara, moglie e agente di Mauro Icardi, il capitano dell’Inter. Conosciamola meglio per arrivare preparati all’appuntamento con il programma, al via il 3 settembre il lunedì in seconda serata su Italia 1.

Mamma e opinionista
Il primo indizio per capire chi è Wanda è partire dal suo nome: si pronuncia “Uanda”.La signora Icardi è nata a Buenos Aires e da loro si dice così, ma lei non corregge chi la chiama “Vanda”, perché da noi ormai si sente a casa. Dal 2008 al 2013, infatti, è stata sposata con l’attaccante argentino Maxi López, che in Italia ha giocato otto anni e mezzo (passando dal Catania al Milan, dalla Sampdoria al Chievo, dal Torino all’Udinese, prima di approdare alla squadra brasiliana del Vasco da Gama). Dopo una separazione piuttosto turbolenta, è convolata a nozze con il collega del marito: il bomber nerazzurro, appunto, anche lui argentino. Su questa «triangolazione» i giornali e i siti di gossip si sono scatenati. E una vecchia foto in barca che ritraeva insieme i tre protagonisti è stata molto chiacchierata. «Oggi andiamo tutti d’accordo» taglia corto lei, che usa spesso i social per raccontare la propria vita privata. «Sono una donna trasparente» specifica. Wanda pubblica sui social network solo ciò che è. Una «mujer independiente», ovvero una donna autonoma, ma soprattutto una mamma. A soli 31 anni ha già cinque figlioli: i tre maschi Valentino (9 anni), Constantino (7) e Benedicto (6), avuti da López, e due femmine, Francesca (3) e Isabella (2 a ottobre), avute da Icardi. E non disdegnerebbe di mettere in cantiere a breve un altro bebè. A chi pensa che l’ambiente del calcio sia troppo maschilista, Wanda ribatte: «Le prime maschiliste siamo noi donne. Io non voglio limitarmi a essere la donna di un giocatore famoso. Il calcio a casa mia si respira tutti i giorni, lo seguo e sono preparata».

Agente e showgirl
Le gite con i bambini, i vestiti griffati, le vacanze nella villa sul lago di Como (l’ultimo dei tanti lussuosi regali di «Maurito»), le partite allo stadio e i selfie in cui mostra il meglio di sé. Fin qui la vita da «copertina», ma a tenere occupata Wanda Nara ci sono anche altri importanti affari di famiglia: dal 2016 segue Icardi come agente ed è riuscita a strappare all’Inter un contratto da 4,5 milioni di euro annui fino al 2021, più bonus. Ora si parla del rinnovo e pare che sul piatto ci siano 6 milioni di fisso più varie ed eventuali fino a superare i 7 milioni. Avercene, di manager così! «Sono manager di me stessa» puntualizzò lei ospite di Silvia Toffanin a «Verissimo», aggiungendo che dà spesso consigli professionali anche a sua sorella Zaira, modella. Due sorelle, argentine... Vi ricorda qualcosa? «In Argentina io sono più famosa di Belén» assicura Wanda, forte di un ricco curriculum da indossatrice e soubrette in vari show. La Nara ha fatto «gol» persino come scrittrice, pubblicando il libro per ragazzi «Campione in campo e nella vita», firmandosi Wanda Icardi. Tutto lascia supporre che avrà successo anche a «Tiki Taka». Chissà se saranno scintille con lo juventino Giampiero Mughini. «Non lo conosco, ma il dibattito sarà civile» promette lei. «Sono tifosa dell’Inter, è vero, ma sarò neutrale. Non voglio assolutamente che passi l’idea che sarò la voce di Mauro».