Home TvTrameIl segreto, le trame dal 23 al 29 luglio 2017

Il segreto, le trame dal 23 al 29 luglio 2017

Ecco che cosa succede nelle nuove puntate della serie spagnola di Canale 5

Foto: Il Segreto, Matias (Ivàn Montes) e Zacarìas (Michel Tejerina)  - Credit: © Mediaset

22 Luglio 2017 | 16:30 di Redazione Sorrisi

Le trame de «Il Segreto», in onda su Canale 5 da domenica 23 a sabato 29 luglio alle 18.45.

Domenica 23 luglio

Alfonso non sopporta più gli insulti di Nicolas e inizia a picchiarlo alla locanda davanti a tutti. Matias si dichiara nuovamente a Beatriz e i due sono di nuovi fidanzati. Mauricio incolpa Fe di essere rimasto senza un lavoro. Garrigues continua a usare Emilia per organizzare la fabbrica tessile, e tiene sotto il suo controllo Francisca, cercando di far credere a Emilia che la signora stia impazzendo. Santacruz non si fida degli accordi presi con Garrigues, e infatti il sergente della Guardia Civile gli riferisce qualcosa sui seguaci del Pugno di Dio che lo lascia attonito.

Lunedì 24 luglio

Garrigues porta Francisca al manicomio dove è rinchiusa Donna Eulalia per metterla in guardia e farle capire che se non obbedirà anche lei potrebbe fare la stessa fine. Quindi, la signora accetta di vivere attenendosi agli ordini e alla volontà di Garrigues. Nel frattempo Severo e famiglia non comprendono cosa stia tramando Garrigues perché il modo in cui li ha aiutati desta qualche sospetto. Hernando riceve la chiamata di Rogelia, che gli riferisce di essere stata aggredita da Elias.

Martedì 25 luglio

Cristobal continua a muovere i fili a Puente Viejo: pretende che Emilia si renda sua complice nell'ennesima malefatta. Nonostante, la locandiera faccia il possibile per resistere, sembra non ci sia altra scelta. Ma forse sarà Raimondo a mettere a posto l'ex intendente. Gracia è un'anima in pena per la morte di Mariana, e non riesce neanche ad aprire il negozio, ma forse le parole di Fe la convinceranno. Nuove brutte notizie per i Santacruz: Lucas riferisce a Severo e Carmelo che i metodi di Garrigues hanno sortito anche troppo effetto: Leoncio Marquina sta lottando tra la vita e la morte, in carcere.

Mercoledì 26 luglio

Hernando viene a sapere delle intenzioni di Garrigues di sottrargli gli operai in modo sleale, cioè offrendogli stipendi più alti. Hernando, pur essendo ancora provato per il suicidio di Elias, decide di affrontare Cristòbal in merito alla questione. Nel frattempo, anche Severo ha delle rimostranze da rivolgere al nuovo proprietario della fabbrica tessile.

Giovedì 27 luglio

I dipendenti di Dos Casas non cedono alle lusinghe di Garrigues e decidono di rimanere con il loro padrone. Rosario continua a svenire, e Lucas riferisce ad Alfonso che la donna si sta lasciando morire per il dolore. A Miel Amarga giunge una lettera per Mencia dall'Accademia delle Belle Arti in cui viene accusata di furto di un reperto. Il negozio di Mariana viene svaligiato e Gracia lo interpreta come un segnale: deve chiuderlo, perché non ha senso gestirlo senza la sua amica. Camila è di ritorno dalla fabbrica tessile dopo aver parlato con Emilia e viene raggiunta da Nestor, che sembra voler vendicarsi di lei.

Venerdì 28 luglio

Camila viene aggredita da Nestor che la accusa di aver ucciso sua figlia. Lei confessa di aver simulato la morte della ragazza per salvarle la vita e di averla poi aiutata a fuggire da Cuba. Mencia viene accusata del furto di un reperto e di aver lasciato il lavoro senza dare una giustificazione. Mencia parte per Madrid per chiarire la situazione. Gracia decide di chiudere il negozio. Garrigues corteggia Emilia e le organizza una cena romantica.

Sabato 29 luglio

Emilia si sfoga con Fe riguardo Cristobal, ma sa che non può far niente perché se si mettesse contro di lui, si vendicherebbe come ha fatto con Ramiro. Leoncio Marquina manda dal carcere, tramite il suo avvocato, un invito a Lucas, Severo e Carmelo. Ovviamente, i tre sono preoccupati e cercano di tenere le loro mogli all'oscuro di questo. Gracia si appassiona di stemmi e non fa altro che ammirare quello della sua famiglia, ma Dolores si arrabbia, perché pensa ci siano cose più importanti di cui preoccuparsi, come il fatto che il governo ha deciso di sciogliere i municipi. Camila continua a essere terrorizzata da Nestor che pretende di sapere dove si trovi sua figlia.