Home TvTrameIl segreto, le trame dal 7 al 13 settembre 2015

Il segreto, le trame dal 7 al 13 settembre 2015

Vi raccontiamo che cosa succederà nelle nuove puntate della telenovela spagnola di Canale 5

Foto: Selu Nieto e Jordi Coll

07 Settembre 2015 | 07:19 di Redazione Sorrisi

Ecco le trame delle puntate da lunedì 7 a domenica 13 settembre. Questa settimana «Il segreto» è in onda su Canale 5 da lunedì a venerdì alle 18.45, il venerdì anche alle 21.10 e la domenica alle 21.10.

Lunedì 7 settembre

Joaquina si presenta in piazza, armata di coltello, e, dopo aver inveito contro Aurora e Gonzalo, si toglie la vita. Maria, sempre chiusa in carcere, cerca per la prima volta di reagire alle angherie delle compagne.

Emilia riesce a organizzare un incontro in carcere tra Francisca e Maria attraverso Marcial. Anibal chiede a Doroteo, l'uomo che lo sta curando, di non dire alla sua famiglia dove si trova.

Soledad esige la verità da Terence, ma lui non vuole darle spiegazioni. Gonzalo affronta Olmo e si fa dire la verità: è stato lui a salvargli la vita.

Martedì 8 settembre

Maria chiede clemenza alla sua madrina. Ha commesso una serie di errori solo per cercare di essere felice. Doroteo propone ad Anibal di scrivere una lettera anonima a Rita in modo da alleviare la sua coscienza.

Nicolas chiede a Mariana di diventare la sua fidanzata. Soledad intuisce che c'è qualcosa che non va nel comportamento di Terence, ma lui nega tutto. Olmo lo incontra con in mano una bottiglia di liquore. Ubriaco, Terence gli svela la verità sulla sua famiglia. Isidro parla telefonicamente con Quintina. Chiede di Rita e accenna a Quintina di aver trovato qualcuno, ma non finisce la frase, lasciando così Quintina in pensiero.

Olmo confessa la verità a Gonzalo. E' stato lui a salvarlo, ma non vuole testimoniare contro suo figlio. Nemmeno Don Anselmo riesce a fargli cambiare idea. Tutti restano in attesa del verdetto finale. Marcial informa i Castaneda che il giudice ha commutato la pena del carcere con quella di una reclusione di cinque anni in convento.

Mercoledì 9 settembre

Don Anselmo comunica a tutti la sentenza di Maria. Resterà rinchiusa in convento per cinque anni. Gonzalo, in preda all'ira, si reca alla villa urlando a Francisca e a Fernando che non riusciranno a separarlo da Maria. Il paese intero è deluso e infuriato con Francisca per quello che ha fatto a Maria.

Olmo e Terence parlano di quello che si sono detti il giorno prima quando Terence era ubriaco. Terence sostiene di non ricordare nulla e Olmo conferma, ma in realtà Olmo ricorda esattamente quello di cui hanno parlato ed è intenzionato ad indagare più a fondo.

Anibal si pente di aver dettato la lettera a Doroteo e gli dice di distruggerla. Doroteo va su tutte le furie. Quintina esprime il suo desiderio per l'anno nuovo: diventare madre. Aurora aspetta tutta la sera Conrado. Lui non si presenta al loro incontro e poi lei lo coglie sul fatto mentre è in compagnia di un'altra donna.

Giovedì 10 settembre

Conrado si è fatto sorprendere da Aurora con un'altra donna. Aurora è furiosa; non immagina che Conrado l'ha fatto solo per allontanarla da se'. Piu' tardi, Aurora conosce casualmente il nuovo dottore di Puente Viejo: Lesmes Colmenar. Maria arriva al convento e incontra la madre superiora, una donna severa ed intransigente, e suor Celia, una giovane monaca che le tende una mano amica. Soledad si confronta con Fernando incolpandolo dell'incarcerazione della nipote. Mauricio continua a sospettare di Fulgencio e condivide i suoi sospetti con Raimundo. Aníbal detta a Doroteo una lettera delirante. Hipolito rifiuta di parlare con Quintina della possibilita' di diventare genitori.

Venerdì 11 settembre

AAurora e Lesmes si intendono dal primo momento e il medico non ha nessun problema ad ammettere quanto sia importante l'aiuto della ragazza. In cambio, lui le insegnerà tutto quello che sa.

Don Anselmo confessa a Gonzalo che non può aiutare María. Francisca sa molto bene quello che fa e l'ha rinchiusa nell'unico convento nel quale l'intervento del prete può farle più male che bene.

Celia è un lieto incontro al convento per María. Più tardi, Alfonso ed Emilia fanno visita alla figlia e conoscono l'angelo custode di Maria. Nel frattempo, Gonzalo spia la situazione da lontano.

Suor Encarnación riceve inaspettatamente la visita di Francisca che deve parlarle della sua figlioccia. Mariana presenta Nicolas a Rosario. Rita riceve una lettera che parla di un amore profondo, e pensa sia da parte di Isidro, ma è Doroteo che le ha inviato la missiva dal lazzaretto.

A Puente Viejo, mentre Emilia e Alfonso, aiutati da Soledad, si danno da fare per tirare Maria fuori dai guai, Rita è ancora da sola alla fattoria e in paese cominciano a nascere sospetti. Anibal però è ancora al lazzaretto, anche se sembra che le sue condizioni fisiche stiano migliorando.

Domenica 13 settembre

Francisca, dopo aver comprato la complicità della Madre superiora, all'insaputa di tutti, riesce a gestire e manipolare la vita di Maria con il solo fine di portarle via il bambino appena verrà alla luce. Celia assiste a una visita di Francisca al convento e, pur non rivelandolo a Maria, la mette in guardia sulla possibilità che le portino via il bambino. Anche Soledad e Gonzalo hanno lo stesso timore.

Conrado è ferito gravemente da due banditi, ma rifiuta le cure del nuovo dottore di Puente Viejo.

Francisca conferma a Suor Encarnacion di voler occuparsi lei del bambino di Maria una volta che nascerà. Inoltre, chiede se la ragazza sia sorvegliata. La Superiora le conferma che Celia, una giovane monaca, si occupa di lei giorno e notte. Celia, in realtà, finge di essere devota e obbediente, ma consola Maria. Fingere di essere compiacenti è l'unico modo per sopravvivere in convento.

Conrado sta morendo dissanguato e viene salvato da Lesmes e Aurora. Gonzalo organizza il suo arrivo in convento in veste di Padre Martin. Maria vedendolo rimane sorpresa.