Home TvTrameUna vita, le trame dal 4 al 7 dicembre 2017

Una vita, le trame dal 4 al 7 dicembre 2017

Ecco che cosa succederà nella telenovela spagnola di Canale 5

Foto: Una Vita - Ursula (Montserrat Alcoverro)

02 Dicembre 2017 | 15:50 di Redazione Sorrisi

Giorno per giorno, le trame di «Una vita», in onda su Canale 5 da lunedì 4 a giovedì 7 dicembre alle 14.10.

Lunedì 4 dicembre

La regina decide di non intercedere per Cayetana in modo determinante, ma riesce a farla trasferire in un convento. Nel frattempo, Cayetana lascia a Teresa pieno potere nella gestione dei suoi beni e del patronato. Teresa le promette che farà tutto il possibile per farla uscire dal carcere. Felipe reagisce male al rifiuto di Huertas e si sfoga su Celia, ma poi si pente e si fa perdonare. Si capisce, però, che il suo atteggiamento fin troppo amorevole nei confronti della moglie nasconde altro.

Martedì 5 dicembre

Liberto vuole spiegazioni da Rosina per lo schiaffo ricevuto, ma lei non vuole vederlo. Susana approfitta dello sconforto del nipote per consolarlo e screditare Rosina. Pablo vince la corsa a cavallo, ma appena taglia il traguardo fa un grave incidente. Cayetana arriva in convento e conosce la madre superiora, Suor Ascensión, che sembra decisa a renderle la vita un inferno.

Mercoledì 6 dicembre

Pablo sopravvive alla caduta da cavallo, ma le sue condizioni non sono incoraggianti. I medici dicono che perderà lentamente l'uso delle gambe. C'è solo una possibilità per impedirlo: sottoporsi a un intervento che, però, potrebbe costargli la vita. Teresa va a trovare Cayetana in convento e la conforta. Celia viene a sapere da Susana che la situazione lavorativa di Felipe è tutt'altro che rosea.

Giovedì 7 dicembre

Paciencia si offre di confezionare un vestito a Lolita per le nozze di Juliana e Leandro. Juliana parla con Susana per incoraggiarla a lasciar perdere il rancore e ad andare al matrimonio del figlio, ma la sarta non vuole saperne. Il giudice Márquex emette la sentenza a carico di Cayetana e la condanna alla pena di morte.