Home Tv“Un posto al sole”, le anticipazioni: ai fornelli sognando Sanremo

“Un posto al sole”, le anticipazioni: ai fornelli sognando Sanremo

Ecco quello che succederà nelle puntate della soap opera in onda dal 2 al 6 marzo su Rai 3, da lun. a ven. alle ore 20.45

28 Febbraio 2020 | 14:20 di Gabriella Persiano

• Tutte le trame e le anticipazioni di "Un posto al sole"

Quando ha visto il messaggio con cui veniva “chiamato” nel cast di Un posto al sole, Samuele Cavallo ha pensato a uno scherzo. Il personaggio si sarebbe chiamato proprio come lui e sarebbe stato un cantante solare, sensibile, innamorato della vita... «E invece non era uno scherzo: volevano proprio me!» ricorda l’attore pugliese. «Poi, alla fine gli autori hanno cambiato il cognome e hanno tolto una lettera al nome. Ma Samuel Piccirillo, musicista che si ritrova a fare l’aiuto cuoco al Caffè Vulcano, praticamente sono io!».

Lei recita, suona, canta e balla: quale talento l’ha portata nel mondo dello spettacolo?
«Il talento di attore: quello che non sapevo di avere. Ho studiato pianoforte e danza sin da piccolo, ma a 17 anni ho avuto una grande fortuna. Sergio Rubini stava girando il film La terra in Puglia e io, che pensavo di fare la comparsa, mi sono ritrovato a provare una scena drammatica, dove un figlio piangeva per il padre morto. Sono rimasti così impressionati che mi diedero la parte. Più tardi in camerino Rubini mi disse: “Devi andare via dalla Puglia! Subito!”. Mi convinse: sono andato a vivere a Roma da solo prima ancora di finire il liceo».

Prima di "Un posto al sole", qual è stata l’esperienza che l’ha arricchita di più?
«Un incontro con Massimo Ranieri. Ero stato preso per il musical Poveri ma belli, avevo appena 19 anni e per l’emozione mi veniva da piangere. Lui mi disse di non trattenere le lacrime. Non dimenticherò mai quel momento: lì mi si sono aperte le porte del musical, che adoro perché è la somma di tutto ciò che mi piace fare».

Ora qual è il suo sogno?
«Arrivare sul palco del teatro Ariston! Inseguo il Festival di Sanremo dal 2005. Non sono mai riuscito a partecipare, ma io non mollo. L’amore per la musica me lo ha trasmesso mio padre. Lui faceva il rappresentante, era spesso in viaggio e non ha potuto realizzare i suoi sogni artistici, ma il bagagliaio della sua auto era stracolmo di cd e cantava sempre. Ma devo anche ringraziare mia madre, che mi ha “costretto” a studiare il piano da quando avevo 6 anni».

Sta curando altri progetti oltre alla musica e a "Un posto al sole"?
«Ancora nulla di certo, ma sto lavorando a un telefilm sulla vita di Claudio Villa: dicono che gli somiglio… E poi sto aspettando la risposta per partecipare a Ballando con le stelle. Sarebbe un sogno: adoro ballare e adoro Milly Carlucci. Nell’attesa, mi dedico a Samuel Piccirillo, facendo su e giù tra Napoli e Milano, dove vivo».

Cosa ci dice di Samuel e della cotta che si è preso per Arianna (Samanta Piccinetti)?
«Eh, si è infilato in una situazione intricata. Ma lui non solo è molto sensibile, è anche un ragazzo positivo, ha forza di volontà. Ce la farà».

Lei, invece, è fidanzato?
«Esco da una relazione durata 8 anni e per ora mi trovo in una sorta di limbo fatto di spensieratezza e di senso di libertà. Non lo pensavo possibile, ma devo dire che ci sto bene». 

Il riassunto della scorsa settimana (dal 24 al 28 febbraio)

Alberto viene a sapere che Clara vuole abortire e si chiede se fermarla. Arianna andrà in Madagascar per perfezionare l’adozione e riorganizza il Caffè Vulcano creando scontento. Leonardo approfitta dell’ennesima incomprensione tra Serena e Filippo e si avvicina molto alla donna, ma lei non sa fare chiarezza nei suoi sentimenti. Marina è coinvolta nel giallo della morte di Sebastiano Rosato, ma Ferri l’aiuta. Guido inizia a svuotare la cantina e trova una sorpresa. Patrizio crede che al Vulcano ci sia un critico gastronomico e si impegna al massimo.

Le anticipazioni dal 2 al 6 marzo

● Alberto convince Clara a non abortire, ma Nunzia la mette in guardia sulle sue false promesse: per lei, lui non cambierà mai.
● Marina pensa che Fabrizio voglia sacrificarsi per lei e fa di tutto per impedirlo.
● Raffaele conosce mastro Peppe, simpatico capo cantiere che ristrutturerà le cantine. Ma l’uomo non è come appare.
● Serena è sempre più vicina a Leonardo, mentre Filippo fa una piacevole ed inaspettata conoscenza.
● Niko decide di acquistare l’auto di Alberto, pur sapendo che la trattativa sarà lunga e difficile.