Home Tv“Una storia da cantare” con Enrico Ruggeri e Bianca Guaccero

“Una storia da cantare” con Enrico Ruggeri e Bianca Guaccero

Con tre serate per celebrare i grandi della musica italiana, sabato 15 febbraio torna su Raiuno il programma che racconta la storia della musica italiana

Foto: Enrico Ruggeri e Bianca Guaccero

13 Febbraio 2020 | 9:25 di Simona De Gregorio

Con tre serate per celebrare i grandi della musica italiana, sabato 15 febbraio torna su Raiuno "Una storia da cantare". E al timone ritroviamo Enrico Ruggeri e Bianca Guaccero. Protagonisti della prima puntata saranno sei mitici cantautori che hanno partecipato al Festival di Sanremo: Vasco Rossi, Adriano Celentano, Domenico Modugno, Ivano Fossati, Sergio Endrigo e Luigi Tenco. L’appuntamento del 22 febbraio è invece dedicato a Mina, mentre quello di sabato 29 a Pino Daniele, Enzo Jannacci e Rino Gaetano. Naturalmente nel corso delle serate ci saranno anche molti ospiti.

Partiamo da Sanremo. Cosa rappresenta per voi?
Enrico: «Ho gareggiato molte volte. E ho vinto due edizioni: nel 1987 con Si può dare di più, assieme a Umberto Tozzi e Gianni Morandi, e nel 1993 con Mistero. Di certo il Festival è una vetrina per far conoscere la propria musica».
Bianca: «Io ho affiancato Pippo Baudo nel 2008. Ed è un’esperienza che non dimenticherò mai nella vita».

A quali cantanti siete più legati?
Enrico: «Tra tutti quelli di cui parleremo, a emozionarmi di più è Sergio Endrigo. Ma amo tanto anche Pino Daniele ed Enzo Jannacci, che hanno saputo raccontare in modo sublime Napoli e Milano. E adoro la vena surreale di Rino Gaetano».
Bianca: «Tenco. Era il preferito di mia mamma che me lo ha fatto conoscere e amare».

E come affronterete la serata dedicata a Mina?
Enrico: «È una sfida. Di lei si è detto tutto, ma non è mai abbastanza. Il suo coraggio di osare, la sua attenzione al gusto e la voglia di spiazzare la rendono unica. E io ho avuto anche l’onore di sentirla cantare un mio pezzo, Il portiere di notte».
Bianca: «Sono agitatissima. Anche perché canterò qualcosa di suo. Chiunque sarebbe in crisi, soprattutto io che non sono una cantante».

Come nella precedente edizione, ci saranno dei duetti. A voi con chi piacerebbe cantare?
Enrico: «Mi sono divertito a cantare con Arisa e Paola Turci. Ma i duetti diventano sempre qualcosa di magico quando si fondono voci e mondi diversi tra loro, che si completano».
Bianca: «Con Fiorella Mannoia. Quando la ascolto mi viene un nodo in gola».

Che canzone dedichereste l’uno all’altra?
Enrico: «Scelgo il mio brano Le ragazze di 40 anni. Bianca non li ha ancora compiuti, ma è matura, è un’artista completa».
Bianca: «Anche io cito un pezzo di Enrico, cioè Mistero. Perché più lo conosco, più scopro dei lati nuovi di lui».