Home TvVideogiochiHitman, il ritorno dell’Agente 47

Hitman, il ritorno dell’Agente 47

Il celebre assassino, reso celebre anche dalle sue avventure cinematografiche, torna con una serie interattiva a episodi che si concluderà nel corso del 2016

Foto: Hitman  - Credit: © Square Enix

24 Marzo 2016 | 18:00 di Paolo Paglianti

Il killer dalla pelata lucida è tornato: Agent 47, l'innominato assassino dei videogame che elimina i suoi obiettivi sotto lo sguardo di guardie, poliziotti e soldati, ritorna con una serie di videogame.

Questa volta si parte da un remoto passato misterioso, in cui Agent 47 viene reclutato da una organizzazione super segreta al cui confronto la SPECTRE sembra un gruppo di scout poco più pericoloso de Le Giovani Marmotte. In una oscura installazione sotto i ghiacci, saremo chiamati a rivivere delle missioni particolarmente celebri tra gli assassini e i killer di tutto il mondo per dimostrare che siamo all'altezza delle aspettative dei nostri nuovi datori di lavoro. Il primo livello è ambientato su uno yacht ormeggiato, su cui sta impazzando la festa organizzata dal nostro ?target?, uno spietato ladro la cui carriera deve finire molto velocemente. Nella seconda missione, dovremo infiltrarci in un aeroporto cubano dove i sovietici stanno proteggendo una spia fuggita dagli USA.

In entrambi i casi, la ricostruzione delle ambientazioni è molto affascinante: essendo dei ?test?, avvicinandoci alle pareti dello yacht ci accorgeremo che è tutto finto, tutto ricreato con compensato e legno. Oltretutto, una volta terminato il ?compito? assegnato, potremo ripetere le due missioni virtualmente all'infinito, cercando di uccidere l'obiettivo in modi più fantasiosi: con il veleno per topi, con la garrotta tipica di Agent 47, mascherandoci da poliziotto o guardia, attirandolo sotto le veci del suo appuntamento e via dicendo.

Finito l'addestramento, potremo affrontare la prima missione ?vera?, ambientata a Parigi durante una sfilata di moda. Qui gli obiettivi sono persino due, quindi le difficoltà raddoppiano. La villa è veramente estesa e girarla tutta anche solo per capire come sono disposte le stanze vi prende un buon quarto d'ora abbondante.

Completata anche questa missione, però, dovrete attendere: come una serie TV, Hitman esce a episodi, a intervalli di un mesetto uno dall'altro. Potrete acquistare il primo gruppo di missioni (due di addestramento e poi quella enorme di Parigi) per circa 15 euro, e poi decidere se vale la pena acquistare anche gli altri (a circa 10 euro l'uno); oppure dare fiducia al gioco e pagare subito tutti i livelli (circa 60 euro), presenti e futuri (anche se non si sa ancora quando usciranno) risparmiando qualche euro sul costo complessivo. Al momento, sappiamo che in aprile è prevista l'uscita dell'episodio ambientato in Italia e in maggio uno in Marocco. Sono previsti poi altri tre episodi, ambientati in Thailandia,  USA e Giappone, che usciranno entro la fine del 2016.  Come è successo per il meraviglioso Life is Strange, quando uscirà l'ultimo episodio sarà messo in vendita anche il pack ?fisico?, che potrete trovare nei negozi; fino ad allora, Hitman sarà acquistabile a episodi e solo sugli store digitali di PC, PS4 e Xbox One.

Hitman è un gioco riflessivo: sebbene siano presenti armi di ogni tipo, compresi mitra e pistole, non è mai possibile risolvere la situazione sparando all'impazzata. Non potete nemmeno correre, né mettervi in copertura dietro un riparo. Se due o tre guardie vi scoprono e iniziano a spararvi, è finita.

Quindi, dovrete agire soprattutto d'astuzia: il mondo di Hitman è pieno di opportunità. Potrete ascoltare i discorsi dei soldati, per esempio, per scoprire qualche ?segreto? sulla vostra vittima designata da sfruttare a vostro vantaggio. Oppure potrete usare armi non convenzionali, come appunto il veleno per topi per causare il vomito in un ospite e costringerlo ad andare in bagno, dove potrete metterlo fuori combattimento e usare i suoi vestiti per avvicinarvi alla vittima. C'è molta sperimentazione, in Hitman, e questo potrebbe non piacere a chi è in cerca di emozioni forti e immediate, sparatorie e grandi fughe.

Il gioco fornisce dei ?consigli? (un po' criptici, a dire il vero), indicandovi per esempio che in una certa missione potete sfruttare l'amore della vittima per la fidanzata per condurlo in una stanza al riparo da occhi indiscreti, oppure vi può portare sulla giusta strada per farvi capire che potete sostituirvi a un certo personaggio che sta facendo delle foto in giardino. Il resto dovete mettercelo voi, con un po' di furbizia e tanti esperimenti, molti dei quali ?" ovviamente ?" sono destinati a fallire. ?Proviamo se così funziona? e poi ti stanno sparando in dieci!