Home TvVideogiochiA Natale, quale console vi dovete fare regalare? Ps4, Xbox One o Switch?

13 Dicembre 2017 | 15:10

A Natale, quale console vi dovete fare regalare? Ps4, Xbox One o Switch?

Xbox One S o X, PlayStation 4 Slim o Pro, Nintendo Switch o addirittura un pc da gioco. Ecco come scegliere la console che fa per voi!

 di Paolo Paglianti

A Natale, quale console vi dovete fare regalare? Ps4, Xbox One o Switch?

Xbox One S o X, PlayStation 4 Slim o Pro, Nintendo Switch o addirittura un pc da gioco. Ecco come scegliere la console che fa per voi!

13 Dicembre 2017 | 15:10 di Paolo Paglianti

Natale è tempo di regali e se volete ricevere una nuova console per giocare, avrete scoperto che non è semplicissimo “navigare” tra le diverse versioni di PlayStation e Xbox, oppure capire se Switch fa per voi. Ecco una breve guida per capire quale console fa al caso vostro!

Sony PlayStation 4 Slim

La PS4 è uscita nel 2013, insieme a Xbox One, e ha venduto nel mondo oltre 70 milioni di esemplari. È un’ottima console per chi vuole giocare sulla TV Full HD e ha un lettore Blu Ray per vedere i dischi in alta definizione. Per giocare online è necessario sottoscrivere l’abbonamento PS Plus che costa circa 60 euro all'anno e include due giochi gratuiti ogni mese.

Il punto di forza di PS4 e di Sony sono le esclusive: l’anno prossimo usciranno titoli come The Last of Us Part II, God of War e Days Gone e già ora potere giocare a capolavori come Horizon Zero Dawn e Uncharted 4, tutti videogame che “girano” solo sulla console di Sony. Inoltre, la PS4 dispone del caschetto per la realtà virtuale, che vi permette di immergervi a 360° nei videogiochi: oltre a titoli pensati appositamente per la VR, come l’eccellente Farpoint, esistono le versioni VR di Skyrim o Doom, per esempio. Il prezzo medio (ma ci sono molte offerte e bundle con giochi recenti) è di 270 euro ed esiste anche la versione con 1 TB di hard disk al posto del canonico 500 GB.

• Horizon Zero Dawn, un capolavoro per PlayStation 4

• Uncharted 4: Fine di un ladro, un capolavoro annunciato

• Gran Turismo Sport, ora le gare sono online

Sony PlayStation 4 Pro

La versione “potenziata” di PS4 è uscita alla fine del 2016 ed è, per l’appunto, una console molto più potente della versione base. È in grado di riprodurre giochi (anche se upscalati, ovvero la risoluzione non proprio 4K, ma viene “migliorata” dalla console) e video in 4K. È una scelta perfetta se volete la console di Sony e avete già un televisore 4K (o prevedete di acquistarne uno nei prossimi 12 mesi): l’hardware potenziato però permette di giocare anche in modo più fluido, quindi non è un acquisto da escludere persino se avete un TV “solo” Full HD. La maggior parte dei giochi recenti per PS4, infatti, permette di scegliere sulla Pro se prediligere la fluidità o la risoluzione migliorata. Il lettore Blu-Ray non è 4K, ma la console può riprodurre video in questa risoluzione da App come Netflix e Amazon Video. Il costo medio è di 370 euro.

• La nuova PlayStation 4 Pro

Microsoft Xbox One S

L’Xbox One originale, quella nera e grossa, ormai non la troverete più nei negozi: c’è però la Xbox One S, che è bianca e molto più compatta. Se l’Xbox originale non era esente da qualche difetto (non abbiamo mai potuto sopportare il trasformatore esterno, per esempio), la S è una console riuscita decisamente meglio: molto silenziosa (più di PS4), permette di riprodurre video (ma non giochi) in 4K e ha un lettore Blu-Ray 4K. Come PS4, per giocare online dovete sottoscrivere il servizio Xbox Live Gold, che costa circa 60 euro all'anno e vi permette di scaricare quattro giochi, due per Xbox One e due Xbox 360 (ma compatibili con la One) al mese.

Un asso nella manica di Xbox è il Game Pass: è un abbonamento da 10 euro al mese che vi permette di scaricare e giocare un centinaio di giochi, compresi alcuni titoli degli ultimi mesi, senza spendere un centesimo extra. Inoltre, l’Xbox One è compatibile con la maggior parte dei giochi Xbox 360 e quindi non dovrete ricomprare titoli come Borderlands, parecchi Call of Duty o gli Halo fino al quarto capitolo, se li avete già acquistati in formato fisico o digitale – e ci sono persino dei titoli della prima Xbox! Soffre però della mancanza di molte esclusive, visto che il numero dei titoli “solo Xbox” è minore rispetto alla concorrente Sony. Il costo della Xbox One S è sui 180 euro, ma c’è anche la versione con HD da 1TB invece che 500 GB  e costa circa 230 euro.

• Forza Motorsport 7, divertirsi guidando con pc e Xbox

• Forza Horizon 3, l’Australia e le auto da corsa

• Gears of War 4, a caccia di alieni e robot

• Halo 5: Guardians, Master Chief torna in azione

Microsoft Xbox One X

La super Xbox, è appena uscita ed è la console più potente sul mercato. È solo leggermente più grande della Xbox One S ed è tutta nera. È l’unica console, al momento, in grado di riprodurre videogame in 4K senza upscaling e quindi è la scelta “obbligata” se avete un televisore 4K e volete prendere una console Microsoft. Come la PS4 Pro, se utilizzata con uno schermo Full HD ha comunque il vantaggio di presentare giochi più dettagliati e più fluidi, oltre a caricamenti da hard disk più veloci. Il costo dell’Xbox One X è 500 euro.

• È arrivata Xbox One X: come funziona e perché comprarla

Nintendo Switch

La nuova console di Nintendo è molto particolare: dal punto di vista della mera potenza non è paragonabile a Xbox e PS4, ma in compenso è l’unica console “da salotto” che potete estrarre dal suo alloggiamento e continuare a usare in mobilità, sul treno o sull’aereo o al parco (quando magari fa un po’ più caldo). È una console “trasformabile” anche per il joypad, che potete unire o separare e utilizzare in tutti i modi creativi ideati (già ora o in futuro) dai designer di Nintendo. Per esempio, potete usarne uno a testa con un amico, oppure insieme per controllare meglio il personaggio su schermo. I giochi Nintendo, non c’è bisogno di dirlo, escono solo per Switch, e tra questi ci sono dei capolavori senza tempo come Zelda o il recente Super Mario Odyssey, o il nuovo Bayonetta 3 in arrivo nel 2018. La Switch costa 320 euro circa.

• Ecco com'è e come funziona la Nintendo Switch

• Mario + Rabbids: Kingdom Battles, una piacevole sorpresa per Nintendo Switch

• Super Mario Odyssey e le altre novità di Nintendo

PC da gioco

Un PC per giocare, fino a qualche anno fa, era “per soli gamer fissati”. Costava molto di più delle console., bisognava aggiornare il suo hardware ogni sei mesi e per saperlo gestire, tra sistemi operativi ballerini e driver, era necessario essere piuttosto esperti. L’arrivo di Windows 10, che è un sistema operativo decisamente più stabile e user-friendly e il fatto che le schede video per giocare in Full HD non costino più moltissimo rende oggi il PC un sistema da gioco decisamente più abbordabile.

E ha un vantaggio innegabile: un giro su Steam, che è in pratica il “negozio online” del 99% dei videogame disponibili su PC, vi farà scoprire che i giochi per PC costano generalmente il 20% in meno rispetto allo stesso titolo su console, e spesso “girano” più fluidamente. Oggi potete giocare su PC sia con la classica accoppiata mouse e tastiera, o con il joypad Xbox o PS4 (noi preferiamo il primo, però). In più, se è vero che molte esclusive Sony e Nintendo su PC non arriveranno mai, il PC compensa con tonnellate di giochi indipendenti che costano (relativamente) poco e hanno idee molto, molto originali – a proposito di esclusive, i giochi Xbox di Microsoft come Halo o Forza sono generalmente compatibili con Windows 10, nel senso che se li comprate su Xbox li potete giocare su PC senza spendere un centesimo in più.

Quando poi arrivano gli sconti su Steam, con 50 euro rischiate di portarvi a casa anche 10 gioconi. Potete scegliere un PC portatile (per esempio, quelli di Alienware distribuiti in Italia da Dell, e pensati per i giochi molto esigenti) oppure farvi un PC desktop su misura, rivolgendovi a negozi che ve lo assemblano in base al prezzo che volete pagare e all’hardware che preferite. Un PC gamer “medio” parte dagli 800 euro.